Mittelalter 2001/4
Heft 2001/4    2. Artikel

Archäologische Untersuchungen im Schloss in Köniz

Neue Ergebnisse und Hypothesen zum Bau- und Funktionstyp der Ritterordenskommende

par Armand Baeriswyl

Il centro storico della località di Köniz BE è caratterizzato da una collina morenica su cui sorge un complesso di edifici, cinto in alcuni tratti da una cerchia di mura.

Il complesso di edifici è oggi composto dalla chiesa parrocchiale con un cimitero in disuso, da un edificio a più angoli e cioè il cosiddetto castello e da uno stabilimento agricolo. In vista di un restauro totale, sono state intraprese sin dal 2000 diverse indagini archeologiche e storiche del complesso.

Nel secolo XI/XII, l'edificio oggi in parte ancora visibile sostituì una chiesa altomedioevale. Questa chiesa servì anche un capitolo canonico agostiniano, menzionato per la prima volta nel 1208. Nel 1228 questo capitolo venne donato all'Ordine Tedesco fondato nel 1190, che creò una succurasle a Köniz, la quale poi nel 1265 venne elevata a Commenda.

Nel castello sono stati rinvenuti dei resti che ogni probabilità appartengono alla prima colonia dell'Ordine Tedesco. Si tratta di un edificio a due piani con una base di 16 x 9 m, con un'entrata sul lato occidentale e una sul lato orientale. Nell'angolo nordest vennero alla luce le fondamenta di una torre con latrina e i resti di un muro di cinta.

Attorno all'anno 1265 con l'installazione della Commenda venne aggiunto alla casa preesistente un edificio in pietra la cui base misura 25,5 x 11 m (dendrodatato 1261/62). Questo edificio era a tre piani con un'entrata probabilmente al primo piano.

Si tratta qui di un cosiddetto «Saalgeschosshaus» (edificio composto da una sala al primo o al secondo piano). Al pianterreno dell'edificio più antico situato sul lato nord venne installata una grande cucina che permetteva di dare il vitto anche ad una grande adunanza di Cavalieri dell'Ordine. Nello stesso periodo venne anche demolito il vecchio muro di cinta per dare spazio ad una cinta più ampia.

Anche la vecchia torre con latrina venne demolita. Al suo posto venne eretto un edificio appoggiato al muro di cinta. Da ciò nacque il «Dansker» così tipico dei castelli dell'Ordine Tedesco nella Prussia Orientale.

Probabilmente sorse nel XIV sec., tra il cosiddetto «Saalgeschossbau» e il muro di cinta, un altro edificio di cui è notevole il sistema di riscaldamento ad aria calda. Di questo sistema venne scoperto in cantina il focolare (praefurnium).

Grazie ai diversi elementi che hanno in comune le commende degli ordini cavallereschi, e cioè la forma e la funzione, è possibile interpretarle come un convento ma anche come residenza signorile fortificata. Contengono infatti elementi e funzioni di entrambe le costruzioni.

Traduzzione: Christian Saladin, Basilea/Origlio

Baeriswyl, Armand : Neue Ergebnisse und Hypothesen zum Bau- und Funktionstyp der Ritterordenskommende
Mittelalter – Moyen AgeMedioevoTemp medieval, Zeitschrift des Schweizerischen Burgenvereins, 6. Jahrgang 2001, Heft 4, .

platzhalter

 
platzhalter
 
 
DE
FR
IT
RO
 
Geschäftsstelle des Schweizerischen Burgenvereins · Blochmonterstrasse 22 · CH–4054 Basel
T +41 (0)61 361 24 44
info@burgenverein.ch / praesident@burgenverein.ch