Mittelalter 2006/1
Heft 2006/1    2. Artikel

Sepolta all’insegna dell’aquila e della volpe – Una tomba di donna del IX secolo rinvenuta a Elsau: una scoperta di notevole interesse.

par Werner Wild et Elisabeth Langenegger

Gli scavi di salvataggio condotti dall’Archeologia Cantonale di Zurigo, portarono alla scoperta di due chiese altomedievali e di una tomba del IX sec., rinvenuta nell’annesso settentrionale della seconda chiesa. Sullo scheletro di una donna di circa 42 anni sono state riscontrate varie anomalie patologiche. Dopo alcuni anni (da uno fino a sei anni) dalla sepoltura la tomba fu nuovamente aperta. Ciò causò lo spostamento del cranio e di altre ossa. Durante la fase di riempimento della fossa, la defunta venne ricoperta da una massiccia mantellata in pietrame. Sopra questo strato, nella zona del cranio venne collocata un artiglio di aquila marina, mentre nella zona delle ginocchia una zampa di volpe. Dopo la posa di un pavimento in malta la tomba non fu più visibile.

La collocazione di zampe d’animali su una tomba è una pratica finora sconosciuta. Dietro a questa pratica vi era forse l’intento di aiutare la povera anima a trovare il passaggio nell’aldilà? Oppure ci si voleva proteggere da una defunta pericolosa, il cui spirito non trovava pace? Nell’antichità l’aquila fungeva da accompagnatrice delle anime, mentre nell’iconografia cristiana rappresentava il simbolo della risurrezione. La volpe invece era vista come animale perfido, e si riteneva che fosse in combutta con il diavolo. Probabilmente le zampe di animali e le altre pratiche adottate celano molti significati e mettono anche in evidenza il dilemma del rapporto tra le persone contemporanee e i defunti.

Traduzzione: Christian Saladin, Basilea/Origlio

Wild, Werner Langenegger, Elisabeth : Unter Adler und Fuchs begraben – Ein aufsehenerregendes Frauengrab des 9. Jahrhunderts in Elsau
Mittelalter – Moyen AgeMedioevoTemp medieval, Zeitschrift des Schweizerischen Burgenvereins, 11. Jahrgang 2006, Heft 1, .

platzhalter

 
platzhalter
 
 
DE
FR
IT
RO
 
Geschäftsstelle des Schweizerischen Burgenvereins · Blochmonterstrasse 22 · CH–4054 Basel
T +41 (0)61 361 24 44
info@burgenverein.ch / praesident@burgenverein.ch