Mittelalter 2008/1
Heft 2008/1    4. Artikel

La rivolta di Ringgenberg del 1381

par Jost Rodolphe Poffet

Durante l’anno 1380 la popolazione si sollevò contro il barone Petermann di Ringgenberg. Questa ribellione aveva come sfondo questioni politiche ed economiche. I motivi che portarono alla rivolta sono probabilmnte da ricercare nel modo in cui Petermann esercitava le sue funzioni di signore feudale. Unterwalden, che già alla fine del XIII secolo mirava ad espandere il suo dominio territoriale a sud di Brünig e nella regione del Lago di Brienz, scese in campo a sostegno dei rivoltosi. Il barone venne catturato e condotto a Unterwanden. I retroscena che indussero Unterwalden a scendere in campo contro la signoria di Ringgenberg, sono da ricercare in uno sconvolgimento politico-economico che interessò Obwaldo e Nidwaldo. Questo intervento bellico portò ad un conflitto di interessi con la città di Berna, la quale considerava l’Oberland come propria zona d’influenza. I cantoni Confederati, di cui dal 1353 faceva parte anche Berna, sostennero la causa bernese. Unterwalden fu costretto a ritirarsi dai territori situati a sud del passo del Brünig. Questa cosiddetta rivolta di Ringgenberg del 1381 segnò per Obwalden e Berna un’importante tappa nello sviluppo territoriale e costituzionale.

(Christian Saladin, Basel)

Poffet, Jost Rodolphe : Der Ringgenberger Handel von 1381
Mittelalter – Moyen AgeMedioevoTemp medieval, Zeitschrift des Schweizerischen Burgenvereins, 13. Jahrgang 2008, Heft 1, 20 - 23.

platzhalter

 
platzhalter
 
 
DE
FR
IT
RO
 
Geschäftsstelle des Schweizerischen Burgenvereins · Blochmonterstrasse 22 · CH–4054 Basel
T +41 (0)61 361 24 44
info@burgenverein.ch / praesident@burgenverein.ch