Mittelalter 2012/3
Heft 2012/3    3. Artikel

La costruzione delle strade a Sursee dall’Alto Medioevo fino al Pieno Medioevo.
Esempi provenienti dal Sursee–Mülihof e dal St. Urbanhof.

par Christian Auf der Maur

A partire dal XII secolo con la nascita delle città le strade assumono nuovamente un ruolo più importante nelle fonti scritte. Durante l’Alto Medioevo veniva propagato di continuo l’utilizzo dell’infrastuttura tardoantica mentre nei secoli che seguirono, questa propaganda andò ad affievolirsi sempre più. Grazie all’archeologia é possibile ricostruire almeno in parte ciò che nel corso dei secoli é andato perso.

Nelle immediate vicinanze della città vecchia di Sursee é stato possibile riportare alla luce due tratti di strade abbastanza lunghi. Quello a sud della città vecchia, nei pressi del Mülihof, corre parallelamente al fiume Sure. Vi sono quattro fasi di sviluppo che senza interruzioni possono essere collocate dal VII secolo fino al XII/XIII secolo. La prima fase é riconducibile ad un sentiero che copre i resti di insediamenti più antichi. Dopo un breve utilizzo il sentiero venne ricoperto da un largo rivestimento ghiaioso. Ciò é comprovato dalla scoperta di reperti risalenti all’Alto Medioevo. In una terza fase la strada fu ampliata, consolidando il manto con spezzoni di pietre e detriti piuttosto grossi. Contemporaneamente la strada venne anche munita di un fosso che corre a lato della medesima. Questa fase é probabilmente da collocare alla fine dell’Alto Medioevo oppure agli inizi del Pieno Medioevo. La strada fu utilizzata fino all’XI secolo o al XII secolo. Ciò é comprovato da ferri di cavallo ivi scoperti. L’ultima fase é caratterizzata da ampliamenti e da riparazioni. La scoperta di ferri di cavallo e di altri reperti attestano che questi interventi ebbero luogo nel XII e XIII secolo ovvero fino al momento in cui la strada perse la sua funzione.

Le ultime due fasi sono contemporanee al tratto di strada situato a nord della città vecchia di Sursee ossia a quello rinvenuto sotto l’attuale St. Urbanhof. Entrambe le strade mostrano una struttura analoga come ad esempio il manto stradale costituito da spezzoni di pietre e detriti coperto da un rivestimento ghiaioso piuttosto compatto. Oltre a ciò ai lati delle strade corre parallelamente un fosso.

É evidente che entrambe le strade venivano utilizzate anche per il transito delle merci (solchi di carri). Tuttavia i motivi che portarono all’abbandono di queste due strade hanno origini differenti. A partire dal 1256 l’asse stradale situato a nord della città vecchia subì uno spostamento di alcuni metri, riconducibile a delle modifiche dell’assetto urbano dovuto alla costruzione della cinta muraria della città. Contemporaneamente l’altra strada, ovvero quella presso il Mülihof, fu abbandonata. Ciò é comunque riconducibile al periodo della fondazione della città di Sursee intorno alla metà del XIII secolo. Molto probabilmente esiste una relazione tra la fondazione della città ed il mulino Münigen del convento di Engelberg. All’origine dell’abbandono della strada potrebbe esserci un passaggio di proprietà, che a sua volta é riconducibile alla fondazione della città. Tuttavia una conferma o meno per tale ipotesi può essere trovata solo tramite ulteriori ricerche storiche.
Christian Saladin, Origlio/Basilea

Auf der Maur, Christian : Der früh– bis hochmittelalterliche Strassenbau in Sursee. Beispiele von Sursee–Mülihof und St. Urbanhof
Mittelalter – Moyen AgeMedioevoTemp medieval, Zeitschrift des Schweizerischen Burgenvereins, 17. Jahrgang 2012, Heft 3, 149 - 162.

platzhalter

 
platzhalter
 
 
DE
FR
IT
RO
 
Geschäftsstelle des Schweizerischen Burgenvereins · Blochmonterstrasse 22 · CH–4054 Basel
T +41 (0)61 361 24 44
info@burgenverein.ch / praesident@burgenverein.ch