Mittelalter 2012/4
Heft 2012/4    2. Artikel

Cama (Mesolcina), castello di Norantola  Dal muro di difesa al castello.

Un‘indagine concernente la storia dello sviluppo architettonico

par Augustin Carigiet

Il castello di Norantola è ubicato nella frazione omonima del Comune di Cama su una collina rocciosa situata tra il fiume Moesa e lautostrada A 13. Fino al 1990 i ruderi del castello erano ricoperti dalla vegetazione ed in completo stato di abbandono. Grazie alliniziativa dellassociazione locale " pro Castello di Norantola" è stato possibile dal 1990 fino al 1993, sulla base di un progetto del Lukas Högl, consolidare e restaurare i resti del castello. Durante gli interventi furono anche eseguite delle indagini da parte del Servizio monumenti Grigioni sui ruderi onde ricostruire la storia dello sviluppo architettonico.

Il castello di Norantola è composto da un muro di cinta spesso 1,50 m, il quale racchiude uno spazio interno di 40 x 21 m. La sezione nord e quella sud del muro di cinta corrono parallelamente, mentre quella occidentale e orientale seguono un tracciato più irregolare adattandosi alla conformazione naturale della collina del castello. La cinta muraria presenta due fasi di costruzione differenti.

Una prima cinta muraria si conserva sotto forma di ruderi ed è la testimonianza di una distruzione più antica. Nella sezione settentrionale si è aperta una grossa breccia mentre quella meridionale è stata completamente demolita. Nella parte superiore della cinta muraria più antica, laddove si è conservata, risalta la linea fino alla quale la cinta è stata smantellata ovvero ribassata, la quale non corrisponde allaltezza originale del muro in questione.

In una seconda fase il muro di cinta viene riedificato e dotato di una cammino di ronda. Sul lato meridionale il camminamento corre ad un livello più basso. Verso ovest ed est alcuni gradini conducono alla sezione del cammino di ronda settentrionale che corre ad una altezza maggiore. Verso il lato esterno il cammino di ronda è protetto da un parapetto spesso 50 cm munito di feritoie e coronato da merli a coda di rondine.

Nella terza fase di ampliamento il cammino di ronda risalente alla seconda fase viene abbandonato e coperto da altre costruzioni. Allangolo di sudovest viene eretta una torre di abitazione a quattro piani mentre sul lato est sorge invece un nuovo palazzo. Lungo la sezione settentrionale del muro di cinta viene costruito un edificio accessorio. Sul lato sud, tra la torre dabitazione ed il palazzo viene allestito un nuovo cammino di ronda. Questo castello è stato distrutto verso la fine del XV secolo.

Christian Saladin (Basilea/Origlio)

Carigiet, Augustin : Cama (Misox), Burgruine Norantola  Von der Wehrmauer zum Castello. Eine Untersuchung zur Baugeschichte.
Mittelalter – Moyen AgeMedioevoTemp medieval, Zeitschrift des Schweizerischen Burgenvereins, 17. Jahrgang 2012, Heft 4, 177-189.

platzhalter

 
platzhalter
 
 
DE
FR
IT
RO
 
Geschäftsstelle des Schweizerischen Burgenvereins · Blochmonterstrasse 22 · CH–4054 Basel
T +41 (0)61 361 24 44
info@burgenverein.ch / praesident@burgenverein.ch